Eger, la fortezza e il sangue di toro

Eger è una bella cittadina barocca,  circondata da bassi rilievi ricoperti di foreste è una meta piacevole per passare una giornata fuori dal traffico e dal cemento di Budapest. La città dista meno di 2 ore dalla capitale ungherese ed è situata nel nord-est dell’Ungheria.  Tra le belle e curate piazze e vie pedonali si possono ammirare numerose sorprese architettoniche e religiose dalla grande Basilica cattolica al piccolo Minareto islamico. Qui infatti Cristianità e Islam si scontrarono e si sfidarono in una battaglia epocale per gli ungheresi. Nel 1552 la fortezza della città resistette all’assedio degli ottomani, 2.000 ungheresi contro 45.000 assedianti. La battaglia rimane bene impressa nei libri di storia e nella memoria collettiva ungherese. Della grande battaglia rimane la fortezza, situata su un colle nel centro cittadino, si presta benissimo per una passeggiata panoramica e per scoprire la vita nell’Ungheria medievale.

Scendendo poi dalla fortezza si può visitare il Minareto islamico più a nord d’Europa, dove percorrendo i 97 ripidi gradini si può arrivare in cima e godere di una bellissima vista. Ma Eger è anche famosa per la sua tradizione vitivinicola, ed in particolare per il “Sangue di Toro” (Bikaver in ungherese), vino rosso corposo che deve il suo nome ad un episodio particolare. Durante la visita in giornata avremo modo di degustare i vini di Eger in una cantina a ridosso della città, mentre nel tardo pomeriggio ci dirigeremo nella “valle della bella donna” dove si avrà del tempo libero per continuare ad assaggiare i vini della regione, comprare dei souvenir e cenare in uno dei tipici ristoranti.

Durata: dalle 9.30 alle 22.30

Compreso nel prezzo: guida in italiano, assistenza durante il tour, microbus o auto con aria condizionata, ingresso alla Fortezza, pranzo e assaggio vini presso cantina.

Partenza: incontro di fronte al vostro alloggio.

Prezzi: vai al link.